Torna a comandare la tua vita.


Un cuore costantemente tranquillo: si ottiene in modo naturale quando le onde delle simpatie e delle antipatie si quietano per sempre nella calma della percezione divina. Cavolo che frase potente, ti ha fatto riflettere ? Rispondendo a questa domanda capirai la tua capacità nel mettere in discussione il tuo Sè fasullo. Si hai tanti Sè, ma quello più importante è al di là del velo, quello che tu chiami il tuo spirito guida, quello a cui non chiedi mai aiuto, si proprio lui.
Spendi così tanto tempo nel giudicare senza tener conto che tutto quello che giudichi lo dovrai vivere.
I tuoi pensieri bassi ti controllano costantemente, hai creato una vita complicata quasi esclusivamente mano nella mano con la tua coscienza dell’ego, dimenticando la tua vera natura. Se stai domandandoti quale sia la tua vera identità allora devo risponderti con delle domande: credi che Dio sia in ogni cosa che incontri e che quindi tu sia ogni cosa? Credi che la sola cosa che possa descriverti sia l’anima, visto che quello che stai indossando è solo un vestito ? Credi a tutto ma non credi che tu abbia il diritto di essere quello che tu vuoi? Hai dimenticato Dio e dimenticandoti di Lui ti sei scordato la tua vera natura, lo sapevi ? La risposta è sì, solo che non te lo ricordavi.
Vivi proteggendo il tuo orticello senza renderti conto che hai edificato la tua prigione, finirai a fare il guardiano di quello che non è tuo, si nulla è tuo, brucia vero sentire quaste affermazioni, ogni cosa che credi di possedere ti è prestata da Dio così che tu possa metterla a disposizione come un padre e una madre fanno con i prori figli. Ti sto facendo riflettere ? Credo pochi ci riusciranno, l’ego ha il suo amo sulla tua lingua e i tuoi pensieri e fa di te quello che gli piace. Anche le reazioni che avrai riguardo a quello che stai leggendo sono solo espressioni che provengono dalle tue memorie che non sono neanche tue, perché il subconscio non sa scindere chi sta parlando lui. Si anche io sono umano e vivo in questo mondo manipolato, solo che io lo so e non mi piace! A te piace che qualcuno ti controlli a me no, in modo particolare il mio sogno dentro il sogno di Dio me lo voglio scrivere io e metto tutte le mie energie nel fare questo, tu che fai ? Magari riproduci gli stessi identici pensieri del giorno prima, io provo a cambiarli, sono consapevole che c’è un vento che soffia sulle mie vele che è generato da una società che ci vuole Zombie e allora soffio verso l’amore, e mentre faccio questo metto i piedi nell’ acuqua e pedalo mentre le braccia le agito come un pennuto,sono un cazzuto insistente che vuole capire e agire per liberarmi da quella corrente fasulla che hanno creato. Scena non bella da vedere. Risatina che mi muove gli occhiali da vista e mi fa tornare centrato.
Sposti continuamente la tua felicità nel futuro, quando otterrò questo e quello allora sarò felice e sai benissimo che in questo modo non raggiungerai mai la felicità. Hai smesso di vedere Dio come amico e sostenitore, hai preferito camminare da solo scegliendo sempre la paura invece che l’amore. Questo è il problema cavolo, questa è roba tosta per gente tosta non forse per te o forse è per te, forse hai già iniziato questo cammino o forse sei ancora più avanti di me. Sai non mi interessano questi giochetti dell’ ego queste cose servono solo a chi ama le classifiche, io amo risvegliarmi.
Forse queste poche parole ti sembreranno scomode, ma come puoi cambiare la tua vita formulando sempre gli stessi pensieri ?
Tu sei chi frequenti, quello che ascolti e osservi, ci vuole tanta energia per essere felici e ci vuole anche la voglia di esserlo. Forse questa persona non sei tu? Hai ancora bisogno di approvazione e attenzione, forse invece tutte queste cose già le applichi nella tua vita. Sai a Dio non interessa chi sei, ti conosce e vuole che tu possa iniziare a conoscere te stesso così da capire realmente chi è lui, o lei per chi come me ha bisogno di identificare Dio in una madre.
Sapete cosa mi piace più di me , che sono ignorante, ignorante su quello che vogliono che impariamo ma tanto curioso su tutto il resto, sono qui per questo, l’ho capito dopo aver desiderato tutto quello che la gente desidera. Sono un ricercatore e mi piace dire non so di cosa, perché quello che io cerco non è definibile.
Ehi grazie per aver letto fino a qui, il tempo è prezioso, non mi interessa cosa pensi di me o di quello che hai letto, mi interessa che ti abbia fatto riflettere, sono più simpatico di solito, ma oggi avevo bisogno di scrivere così. Spero di avervi offesi forse così in qualche modo vi ho potuto dire quello che volevate ricordare.
Grazie
Tanta pace e armonia a tutti.

Se vuoi ascoltare i miei podcast ecco il link http://riccardosardone.com/podcast/

Vivek R. Sardonè