Le madri sono state create da Dio per dimostrarci ch’Egli ci ama con o senza causa.


Inviamo oggi un pensiero grato a tutte le buone madri che hanno nutrito e allevato i loro figli con affetto. Se i figli riflettessero sull’amore dimostrato loro dalla loro mamma, proverebbero il desiderio di dare un affetto simile a tutti i figli della terra. Possano tutti i figli e le
figlie che sono stati allevati dall’amore di una madre essere pieni
dell’affetto materno, che è amore incondizionato, ed esprimerlo verso gli
altri. Così conforteranno il mondo con la pace e porteranno il cielo sulla
terra.
L’amore materno non ci viene dato per viziarci con eccessiva indulgenza, ma per addolcire il nostro cuore, perché possiamo a nostra volta raddolcire gli altri con la bontà e liberare le anime che lottano dagli stretti nodi dell’asservimento al mondo. Coloro che sono passivamente impastoiati nel peccato e in gravi difficoltà hanno bisogno della nostra tenerezza e del
nostro amore.
La devozione completa e sincera che avevo per mia madre fu la spinta principale al mio amore per la Madre Divina. Fu perciò il grande amore per mia madre a condurmi verso l’illuminazione.
In India amiamo parlare di Dio come Madre Divina, perché una vera madre è più tenera e perdona più facilmente di un padre. La madre è un’espressione dell’incondizionato amore di Dio. Le madri sono state create da Dio per dimostrarci ch’Egli ci ama con o senza causa. Ogni donna è per me una rappresentante della Madre. Vedo la Madre Cosmica in tutte. Ciò che trovo di più ammirevole nella donna è il suo amore materno. Quelli che considerano la donna oggetto di piacere periscono in quel fuoco; ma coloro che guardano tutte le donne come incarnazioni della Madre Divina trovano in loro una sacralità inviolabile. Quando sapete vedere ogni donna come vostra madre, come fecero alcuni dei nostri Maestri realizzati in Dio, in India, l’amore universale entra nel vostro cuore.
Alcuni scettici, seguaci di un grande santo, vollero metterlo alla prova e
gli mandarono alcune bellissime prostitute. Egli si alzò rapidamente ed esclamò: “Madre Divina, in queste forme Tu sei venuta a me. Io m’inchino a voi tutte”. Le donne si inginocchiarono davanti a lui e Si vergognarono. Da quel momento, esse furono spiritualmente cambiate.
Ogni uomo che guarda la donna come un’incarnazione della Madre
Immortale troverà la salvezza. Un marito dovrebbe vedere nella propria moglie la pura bellezza della Madre Divina. Vedendo sua moglie come la Madre, troverà in lei un’essenza santa che prima non riconosceva.
Le madri non sarebbero in grado di amare i loro bambini, se Dio non
avesse impiantato in esse quell’amore. Ma il credito va dato anche allo strumento, perché la fiumana dell’amore divino passa dalla madre umana. Tutti i grandi Maestri hanno tributato rispetto alle loro madri. Swami Shankara, dopo la morte di sua madre, ignorò le ingiunzioni monastiche
che proibivano i riti cerimoniali per la famiglia e cremò il suo corpo
in una divina fiamma che fece scaturire dal palmo della sua mano.
Nota. La Preghiera alla Madre Divina per il perdono dei peccati di Sri Shankara ha il seguente ritornello: “Benché i figli cattivi siano molti,
una madre cattiva non ci fu mai”. Fine nota.
Una casa acquista grazia per la presenza della Madre Divina sotto
forma della madre umana. Non è questo un pensiero da ricordare? Non dimenticatelo. L’amore per la Madre deve essere costantemente custodito nel vostro cuore, cosicché ogni volta che vedete una donna, la vediate
come vostra madre. Se guardate la donna senza la concupiscenza negli occhi, sarete in grado di attingere alla sua scorta di tesori spirituali. Perché venne dato alla madre tale amore? Perché possa amare il figlio incondizionatamente. Amare il proprio figlio è solo un esercizio di amore divino. La madre pensa che il figlio sia suo, mentre è figlio di Dio. Il figlio le sarà tolto non appena il Divino Spirito lo avrà chiamato. Perciò ogni madre dovrebbe estendere l’amore che sente per il proprio figlio a tutti i figli della terra.
Ci si aspetta che una madre si curi del proprio figlio, e si dice al figlio
di onorare la madre; ma io dico che un figlio non dovrebbe solo amare la propria madre, ma dovrebbe vedere tutte le donne come espressioni della Madre Divina.
Ogni madre dovrebbe ricordare che il divino amore incondizionato
passa attraverso lei e che lei ne è benedetta. Dovrebbe realizzare che quello che dà non è il suo amore, ma l’amore della Madre Divma in lei. Dovrebbe essere orgogliosa dei suoi figli, ma non limitarsi a dare amore soltanto ai figli propri. Una madre dovrebbe dare divino, incondizionato amore a tutti. Questo è oggi il mio messaggio per voi.
Madri, siate fiere che la Madre Divina abbia assunto la vostra forma
per elargire tangibilmente il Suo amore al mondo, non solo ai vostri figli, ma a tutti i figli della terra. Allora sarete veramente benedette; e invece
di pensare che avete un figlio, o cinque figli, realizzerete: “Ho molti
figli, su tutta la superficie della terra”. In questa consapevolezza voi sarete una con la Madre Divina.
La madre che considera tutti i figli di Dio come propri non è più una madre mortale. Ella diventa la Madre Immortale. Questo è ciò che sono tutte le sante. Un giorno esse realizzano: “Il grande amore che sento per mio figlio, ora lo sento per tutti. Adesso so che non sono questo corpo ma un’espressione della Madre Cosmica”. Pensate a ciò che potete fare! Da una donna comune tramutarsi nella Madre Cosmica! E perché no? La Madre Universale vi ha fatte a Sua immagine, e voi dovete manifestare quell’immagine elargendo a tutti gli esseri il Suo illimitato amore.

Tratto dal meraviglioso libro di Paramhansa Yogananda ‘ L’eterna ricerca dell’uomo ‘

CLICCA QUI PER I PROSSIMI SEMINARI NEL MESE DI NOVEMBRE!